Risultati di ricerca

La ricerca per UE ha prodotto .

Brexit cosa è cambiato?

Brexit cosa sapere

Dal 1° gennaio 2021, il Regno Unito ha lasciato l’Unione Doganale Europea.
Da questo evento sono scaturiti cambiamenti nelle dinamiche economiche e commerciali, tra cui il fatto che le spedizioni di merci sono soggette a dogana.
Pertanto esse dovranno sempre essere accompagnate da una fattura accompagnatoria, proforma o commerciale.

L’Accordo commerciale e di cooperazione tra UE e UK, stipulato a fine dicembre, prevede che i dazi doganali non siano applicati se la merce è di origine preferenziale UE o GB. L’origine preferenziale della merce deve essere specificata nella fattura accompagnatoria.

Soggette a dogana le spedizioni dirette verso UK merci prodotto wpx e documenti

N.B : Le spedizioni di merce da e per l’Irlanda del Nord saranno ancora considerate come intra-UE.
che saranno  facilmente  identificabili dal CAP di destino BT

Per maggiori informazioni consultare il seguenti link:

Brexit cambiamenti IVA_Executive summary (dhlwelcomepack.it)

Brexit cambiamenti IVA B2C (dhlwelcomepack.it)

https://dhlwelcomepack.it/sites/default/files/brexit/DHL-Express-consigli-per-spedire-Extra-UE-abbonati.pdf

 

ICS2  (Sistema di controllo delle importazioni 2) 

è il sistema elettronico di gestione delle dichiarazioni di sicurezza per le merci destinate al territorio doganale dell’Unione Europea (destinazione finale o solo transito all’interno dell’UE)

Come compilare i nuovi dati ai fini doganali su MyDHL+

A partire dal 1 luglio 2021, tutte le spedizioni inferiori a 22 € richiederanno una dichiarazione doganale, per questo motivo è necessario fornire dati doganali corretti. ROTTE COMMERCIALI IMPATTATE: (L’UE rappresenta i suoi 27 Paesi membri)